Il mio pensiero

da | Dic 14, 2022 | La voce dei nostri assistiti

“IL MIO PENSIERO

Quando accendo la televisione spesso vedo tanta confusione. Disastri annunciati, morti ammazzati, una crisi affermata e una Unione Europea impacciata. Penso a quello che un giorno vorrei fare, ma mi sento un pesciolino in mezzo al mare. Le paure sono tante, ma sento un obiettivo che mia madre mi ha insegnato a pensare positivo. Nel suo volto a volte stanco e provato, sento l’amore e la speranza che lei non ha mai abbandonato! Ho 12 anni e voglio sperare che il mio impegno scolastico sia un contributo in questo mondo per migliorare. I miei bei voto a scuola non sono una pretesa, ma sono la gioia di vedere la ruga di mia madre più distesa! Vorrei essere un bravo uomo nella società, ma non solo per le mie capacità. Credo che bisogna migliorare quel concetto di Amare e Giudicare. Occorre disciplina e serietà ma non credo che basti, pensiamo alla onestà! Onestà nel rispettare, onestà nel ricordare, onestà nell’umiltà e nel migliorare ciò che il 2012 ci sa dare! Se avessi un padre gli dire: Parlami spiegami quel che sei. Io non so cosa è stato, so solo che la  mamma l’ha amato! Di lui mi è rimasto poco ed è come un suono lontano, ecco che le sue note mi arrivano come una melodia di UN ANTICO CAPITANO! Ora sorrido ed è vero! Ecco l’ONFA nel pensiero! Un pensiero di possibilità  che la vita mi dà. Vorrei essere un contributo per chi mi ha creduto. Il sostegno dell’ONFA mi ha insegnato che chi cresce bene ha un futuro onorato! D . . . ”