La mia aeronautica

da | Dic 15, 2022 | La voce dei nostri assistiti

Questo titolo continua a rimanermi intesta e sebbene questa sia una iniziativa rivolta ai ragazzi sento il dovere di testimoniare anche io la MIA aeronautica.

Conosco mio marito dai tempi della scuola e con lui ho conosciuto l’aeronautica per la prima volta. Prima alla . . . . . . . . e poi nelle varie esperienze che lo hanno accompagnato nel suo percorso professionale.

L’aeronautica a quei tempi era per me solamente il suo datore di lavoro e così è stato fino a quel maledetto giorno in cui tutto è accaduto. Da quel momento ho scoperto un mondo che mi era totalmente sconosciuto. E’ come se fossi entrata in una realtà parallela, come se avessi varcato un portale e fossi finalmente riuscita a mettere a fuoco ciò che tutto era veramente. L’aeroporto di . . . . . . . . ha ospitato  il suo ultimo saluto, un addio, nonostante il periodo di pandemia, riscaldato dalla presenza discreta ma affettuosa di tutti coloro che gli volevano bene, colleghi molto spesso anche amici. Ed è stato il quel momento in cui ho realizzato che non ero sola nel mio dolore, che accanto a me c’era la forza di una vera famiglia!

E questa nuova famiglia ho imparato a conoscerla poco alla volta, a sentire nelle parole, nei sorrisi, nei gesti di quanti ancora oggi sono presenti anche solo con un semplice messaggio. Attenzioni che riscaldano il cuore perché quando tutto crolla hai solo il bisogno di non sentirti solo.

In questa grande e nuova famiglia ho trovato l’ONFA che in punta di piedi ci sostiene ogni giorno e non solo emotivamente.

Grazie all’ONFA ho conosciuto altre donne fantastiche che come me lottano ogni giorno per andare avanti e soprattutto per dare ai propri figli la forza di credere sempre in un domani migliore.

Un domani che questa associazione, composta da persone fantastiche, ci rende più sopportabile con aiuti concreti e per questo non ringrazierò mai abbastanza.

E grata sono anche nei confronti di tutti coloro che rendono questo possibile grazie ai loro contributi mensili. Vorrei che a loro arrivasse la mia sincera riconoscenza. Se fosse stato possibile avrei cercato di far arrivare le risate dei nostri ragazzi che giocavano insieme in piscina questa estate nella settimana regalataci dall’ONFA, vi garantisco che vederli scherzare insieme, sentire le loro urla di gioiosità, vederli uniti sapendo che portano tutti lo stesso amaro bagaglio con se stessi è stata un’esperienza a dir poco emozionante!

Con questa emozione concludo dicendo che la mia aeronautica altro non è che un’altra splendida famiglia! GRAZIE.”